Alcuni minori sono stati trovati a giocare all’interno di un centro scommesse e il Questore della provincia di Lecce ha disposto la chiusura dell’esercizio commerciale di Campi Salentina per un totale di 30 giorni, con licenza sospesa.
Il controllo risale al giugno scorso.

All’arrivo, i militari dell’arma, hanno trovato all’interno del locale 8 minorenni, uno dei quali intento a giocare a videolotterie (slot machine, poker etc) . Non solo: i carabinieri hanno potuto constatare l’assenza del titolare e del rappresentante del centro scommesse che devono gestire la sala e la clientela oltre ad aver riscontrato che l’accesso alla sala giochi era diverso da quello che era stato autorizzato dalla licenza ottenuta dal locale.