L’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo “5478” per finanziare il “Fondo per il rilancio del sistema sportivo nazionale”. Si tratta della quota pari allo 0,5% del totale della raccolta da scommesse relative a vari eventi sportivi, anche in formato virtuale, effettuate in qualsiasi modo e su qualsiasi mezzo, sia online, sia tramite canali tradizionali, versata nel bilancio dello Stato, sino al 31 dicembre 2021, secondo quanto previsto dal Dl “Rilancio”, da assegnare al settore sportivo per fronteggiare la crisi economica a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 (articolo 217, Dl n. 34/2020)

Advertisement

L’articolo 217, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n.77, al fine di far fronte alla crisi economica dei soggetti operanti nel settore sportivo determinatasi in ragione delle misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, ha istituito nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze il “Fondo per il rilancio del sistema sportivo nazionale”.

Il successivo comma 2 prevede che, dalla data di entrata in vigore del decreto-legge n. 34 del 2020 e sino al 31 dicembre 2021,una quota pari allo 0,5 per cento del totale della raccolta da scommesse relative a eventi sportivi di ogni genere, anche in formato virtuale, effettuate in qualsiasi modo e su qualsiasi mezzo, sia on-line, sia tramite canali tradizionali, come determinata con cadenza quadrimestrale dall’ente incaricato dallo Stato, al netto della quota riferita all’imposta unica di cui al decreto legislativo 23 dicembre 1998, n. 504, viene versata all’entrata del bilancio dello Stato e resta acquisita all’erario. Con nota prot.n.306434 dell’8 settembre 2020, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli –Direzione Giochi ha chiesto l’istituzione del codice tributo per consentire il versamento, mediante il modello “F24 Accise”, delle suddette somme.

Viene quindi istituito il codice :

“5478” denominato “Riscossione entrate derivanti dal versamento dello 0,5per cento della raccolta delle scommesse sportive, anche virtuali, per il sostegno al sistema sportivo-articolo 217, comma 2, decreto-legge n.34 del 2020”.

In sede di compilazione del modello “F24 Accise”, il suddetto codice tributo è esposto nella “Sezione Accise/Monopoli e altri versamenti non ammessi in compensazione ”in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”,

indicando:-nel campo “ente”, la lettera “M”;-nel campo “provincia”,nessun valore;-nel campo “codice identificativo”, il codice concessione (Tipo controllo 3 -adesempio 123456 o, nel caso non sia presente, 999999);-nel campo “rateazione”,nessun valore; -nel campo “mese”, nessun valore;-nel campo “anno di riferimento”, l’anno per cui si effettua il versamento,nel formato “AAAA”;-nel campo “codice ufficio”, nessun valore;-nel campo “codice atto”,nessun valore.