rulli

42 imputati per frode informatica e una lunga vicenda processuale. Non passò inosservata l’inchiesta «Les jeux sont faits» incentrata su presunte truffe alla Stato con slot-machine che sarebbero state taroccate che portò un noto imprenditore di Caltanissetta su tutti i giornali. In appello tra verdetti totali e parziali – sono 39 le prescrizioni, 5 le assoluzioni – 3 delle quali per mafia – e una condanna. E il Comune, che ha impugnato per intero la prima sentenza, dovrà pagare le spese processuali.

Assolto per mafia l’imprenditore Salvatore Allegro (avvocati Massimiliano Bellini e Dino Milazzo) per il quale sono stati chiesti 10 anni e che in primo grado era stato giudicato non colpevole «perché il fatto non sussiste».

 

Commenta su Facebook