“Nell’ultima legge di bilancio abbiamo deciso di alzare le tasse a concessionari di gioco d’azzardo, banche, compagnie assicurative, multinazionali che estraggono petrolio nel nostro mare, tagliare mezzo miliardo di spese militari, per finanziare misure che permetteranno ad un milione di italiani di andare prima in pensione e a 5 milioni di italiani di percepire un reddito minimo, e ci permetteranno di finanziare un miliardo di investimenti nelle startup innovative”.

Lo ha scritto il vicepremier Luigi Di Maio in una lettera pubblicata dal sito internet del quotidiano francese Le Monde, in cui spiega le ragioni del suo incontro con alcuni esponenti dei gilet-gialli. Fatto che, assieme ad altri episodi precedenti, ha rappresentato l’apice di una escalation di tensione fra i due Paes, oggi al centro di una crisi diplomatica.

“Ci tengo a ripetere con forza che l’Italia e il governo italiano considerano la Francia un paese amico e il suo popolo, con la sua tradizione democratica millenaria, come un punto di riferimento, a livello mondiale, nelle conquiste dei diritti civili e sociali” ha aggiunto.

Commenta su Facebook