International Game Technology PLC ha reso noti i risultati finanziari del secondo trimestre, che si è chiuso il 30 giugno 2021.
“I risultati impressionanti del secondo trimestre evidenziano la vitalità del nostro portafoglio”, ha affermato Marco Sala, CEO di IGT. “Eccellenti prestazioni della lotteria, la progressiva ripresa del gioco terrestre e un forte aumento nelle attività Digital & Betting hanno guidato una crescita sostanziale dei ricavi e dei profitti, offrendo un EBITDA rettificato che è tra i più alti registrati in un trimestre. Forti della prestazione del primo periodo, siamo alzando le nostre prospettive per l’anno e ora prevediamo di superare i livelli del 2019 per le principali metriche finanziarie dell’anno”. “Il nostro profilo è migliorato sostanzialmente, raggiungendo livelli pre-pandemia ben al di sopra delle aspettative e migliorando il nostro profilo di credito e la situazione finanziaria complessiva”, ha commentato Max Chiara, CFO di IGT.
I numeri chiave del secondo trimestre:
  • Entrate in aumento del 74% a oltre $ 1,0 miliardi, alimentate da forti aumenti in tutte le attività, inclusa una crescita delle vendite della lotteria globale del 35%
  • Reddito operativo di $244 milioni, anche grazie agli ottimi progressi sui risparmi sui costi strutturali
  • • L’utile netto di 365 milioni di dollari comprensivi di 39 milioni di dollari di perdite derivanti da operazioni continue e reddito da attività cessate di $ 404 milioni, inclusa la plusvalenza sulla vendita di attività
  • L’EBITDA rettificato aumenta del 170% a $ 442 milioni, tra i più alti nella storia dell’azienda
  • • Ha generato 500 milioni di dollari di cash dalle operazioni continue e un record di 380 milioni di dollari di free cash flow durante la prima metà dell’anno
  • Riduzione del debito netto di 1,0 miliardi di dollari nel primo semestre; la leva del debito netto è migliorata da 6,4x a 4,3x, raggiungimento dell’obiettivo con sei mesi di anticipo
  • Innalzamento delle prospettive per il 2021; ora si prevede di superare i livelli del 2019 per le principali metriche finanziarie quest’anno