Le entrate della Grecia nel gioco d’azzardo online sono diminuite del 40% nei primi cinque mesi del 2020 a causa della sospensione degli sport per l’emergenza COVID-19.

I dati pubblicati dalla Hellenic Gaming Commission (HGC) dimostrano che il mercato locale del gioco d’azzardo online ha generato entrate per circa 150 milioni di euro nei primi cinque mesi del 2020, con un calo del 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Advertisement

L’anno è iniziato bene con un fatturato di € 49,3 milioni a gennaio, sceso a € 45 milioni a febbraio. Le entrate sono ulteriormente diminuite a € 36,1 milioni a marzo e poi hanno toccato il fondo ad aprile con € 29,5 milioni prima di un leggero rialzo a € 30 milioni a maggio.

Il marchio di scommesse Stoiximan è il leader di mercato con una quota di quasi il 49% del totale. Stoiximan ha iniziato l’anno nel modo giusto con un fatturato di € 24,3 milioni a gennaio, ma è sceso a € 14,8 milioni a maggio.

L’operatore di lotteria e scommesse greco OPAP, che sta acquisendo una quota di maggioranza di Stoiximan, ha visto le sue entrate online quasi interamente cancellate nei primi cinque mesi del 2020. L’operatire non aveva una offerta di giochi da casinò fino a maggio, lasciandolo senza opzioni il cliente quando lo sport era bloccato.