Una sala giochi priva di qualsivoglia autorizzazione o licenza realizzata in un locale di fortuna nel sottoscala di una palazzina è stata scoperta a Gravina in Puglia (BA) dai poliziotti del Commissariato.

Nellesercizio erano in funzione 3 apparecchiature multifunzione del tipo totem, abusivamente utilizzate e, al momento del controllo, una persona intenta al gioco a cui è stata contestata la relativa violazione amministrativa.

Il titolare della sala giochi di fortuna, censurato già per reati specifici, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per la violazione della relativa normativa amministrativa e allo stesso gli agenti hanno contestato una sanzione amministrativa di 30mila euro, nonostante in forma ridotta, mentre l’attività è stata debitamente chiusa.

Le apparecchiature sono state sequestrate e consegnate al Deposito Centro Reperti Sequestrati dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Bari. A carico dell’uomo, la settimana scorsa, gli agenti avevano già sequestrato 7 apparecchiature dello stesso tipo, ugualmente illegali e comminato le stesse sanzioni, in occasione della stessa sala giochi abusiva.