slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) La filiera degli apparecchi da intattenimento è composta da una pluralità di seggetti che svolgono a vario titolo attività funzionali all’offerta di questa tipologia di gioco. Ad oggi gli addetti superano le 130.000 unità. Posti di lavoro che verrebbero messi a rischio se dovesse essere attuato l’intervento previsto dal contratto governo M5S/Lega su slot e videolotterie

La filiera delle slot infatti, oltre che dalle 13 imprese concessionarie di rete, è caratterizzata dalla presenza degli esercenti, ovvero i titolari di punti vendita che mettono a disposizione gli spazi (specializzati e non)  per gli apparecchi, e i gestori che, in molti casi, sono i proprietari delle slot. Secondo le ultime rilevazioni i gestori sono circa 3.500 e sono proprietari di circa il 60% degli apparecchi installati. Nella maggior parte dei casi sono imprese di piccole e medie dimensioni, con un numero di addetti inferore a 5 e per i quali l’89% dei ricavi è determinato proprio dalla gestione delle slot.

A questi vanno aggiunte le 200 imprese che operano nella produzione di apparecchi da intrattenimento.

Oltre 1.000 le sale giochi dotate di apparecchi da intrattenimento di terzi nelle quali il 79% dei ricavi è legato, anche in questo caso, alla presenza delle slot.

Commenta su Facebook