(Jamma) La Remote Gambling Association (RGA) ha pubblicato le nuove di linee guida per aiutare gli operatori online a riconoscere il comportamento problematico del gioco d’azzardo.

Le linee guida sulle buone pratiche si basano sull’esperienza dei membri RGA e di altre parti interessate, che coprono aree chiave quali politiche dell’operatore, indicatori di danno, interazioni con i clienti, registrazione e reporting, formazione e valutazione del personale.

Gli operatori possono utilizzare la nuova guida infase di sviluppo o l’acquisto di sistemi, consentendo loro di identificare il comportamento problematico e interagire con tali clienti per risolvere il problema.

“Gli operatori di gioco online raccolgono e conservano una grande quantità di dati sui loro clienti; spetta a loro utilizzare tali informazioni per combattere la criminalità e fornire un ambiente di gioco più sicuro per i loro clienti ” fa sapere l’associazione.

Clive Hawkswood, a capo della RGA, ha aggiunto: “È importante riconoscere che i dati e l’analisi comportamentale non risolverà tutti i problemi associati alla riduzione al minimo dei danni legati al gioco online.

“Tuttavia, il loro uso efficace si rivelerà sempre più vitale quando si cerca di raggiungere questo obiettivo.

“L’uso dei dati è ancora agli inizi e qualsiasi cosa faccia il settore migliorerà indubbiamente con il beneficio di ulteriori ricerche e apprendimento condiviso. Nel frattempo abbiamo la responsabilità collettiva di usare ciò che sappiamo e possiamo fare, con il massimo effetto.

“Sebbene molti operatori abbiano già sistemi che vanno ben oltre quanto descritto in queste linee guida, speriamo che forniscano un benchmark intersettoriale e un punto di partenza valido.

Commenta su Facebook