“L’Autorità sta lavorando su modifiche all’articolo 22 della Direttiva sulla protezione dei giocatori (Direttiva 2 del 2018) al fine di razionalizzare ed eliminare le discrepanze sulla percentuale minima di Ritorno al Giocatore (“RTP”) applicabile ai licenziatari in tutti i settori (online e terrestre). La modifica consiste nell’abbassare l’attuale percentuale minima di RTP (applicabile agli operatori che offrono i propri giochi online) dal novantadue per cento (92%) all’ottantacinque per cento (85%)”. E’ quanto si legge in una nota.

“La MGA riconosce che il processo decisionale responsabile richiede la considerazione del feedback fornito dalle parti interessate del settore e, pertanto, nel mese di maggio 2021 l’Autorità ha svolto una consultazione chiusa per valutare meglio la fattibilità della modifica proposta alla soglia minima RTP. Il processo di consultazione ha coinvolto una serie di parti interessate del settore, ovvero consulenti, operatori Business-to-Consumer e Operatori Business-to-Business. Il processo di consultazione ha consentito all’Autorità di meglio comprendere i giudizi adottati dai partecipanti alla consultazione in termini di percentuale ottimale di RTP e possibili implicazioni derivanti dalla modifica della soglia minima di RTP sulla loro offerta di prodotti, operatività e posizione competitiva. Inoltre, la MGA ha anche effettuato un’analisi comparativa sull’applicabilità delle percentuali di RTP che si possono trovare in giurisdizioni selezionate in tutta l’Unione europea (“UE”) e al di fuori dell’UE. Una sintesi dei risultati della consultazione e della ricerca svolta dalla MGA si trova nel Policy Paper sulla modifica della percentuale minima di ritorno al giocatore, che viene pubblicato parallelamente alle modifiche alla Direttiva.

In linea con il suo impegno a proteggere i consumatori, in particolare i minori e le persone vulnerabili, la MGA pubblicherà a tempo debito ulteriori modifiche alla direttiva.

Si ricorda a tutti i licenziatari che le regole del gioco devono essere prontamente disponibili per il giocatore. Chi offre il servizio online deve assicurarsi che le regole del gioco siano visualizzate integralmente a non più di un clic di distanza dalla pagina in cui è possibile giocare. Per quanto riguarda i giochi che vengono giocati dopo essere stati scaricati e installati su un dispositivo compatibile, i licenziatari devono inoltre garantire che le regole del gioco siano presentate al giocatore in ogni caso prima della prima puntata del giocatore sul gioco. A scanso di equivoci, questo requisito è ugualmente applicabile ai siti mobili e alle applicazioni per dispositivi mobili”.

Policy-Paper-on-Amending-the-Return-to-Player-Minimum-Percentage