avv. Marco Ripamonti
avv. Marco Ripamonti
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Tribunale di Viterbo, con sentenza del 20 Settembre 2017 ha assolto con ampia formula perché il fatto non sussiste, il titolare di una ditta di installazione di videogiochi e il titolare di un circolo privato di Castel Sant’Elia i quali, nel 2012, avevano installato nel locale, in concorso, un computer avente la finalità di permettere agli iscritti al circolo di collegarsi ad un portale web austriaco e giocare clandestinamente d’azzardo, con scommesse abusive.

I giochi riscontrati dalle forze dell’ordine erano il poker, black jack, roulette.

Gli imputati hanno fatto ricorso alla difesa dell’avvocato viterbese Marco Ripamonti, con studio in Viterbo e Firenze, noto esperto della materia, il quale ha sostenuto l’insussistenza dei reati, sulla base di articolate argomentazioni difensive anche di diritto comunitario circa la libra installazione di postazioni telematiche negli esercizi pubblici. I due imputati, all’esito dell’istruttoria, sono stati assolti.

Commenta su Facebook