Malta è stata fortemente criticata da un influente organo di controllo europeo per l’inadeguata azione di contrasto alla criminalità finanziaria specie nel settore del gioco d’azzardo.

Il rapporto, che in passato è stato osservato a livello internazionale anche da funzionari del Tesoro americano, rappresenta una battuta d’arresto per la Repubblica che ha cercato di ricostruire la sua reputazione messa a dura prova dopo l’assassinio di un giornalista che indagava su casi di corruzione.

Moneyval, un gruppo paneuropeo sostenuto da più di 30 paesi, e Comitato di esperti per la valutazione delle misure anti-riciclaggio e contro il finanziamento del terrorismo, ha affermato che la polizia maltese raramente ha usato le informazioni raccolte per rintracciare il denaro frutto di attività criminali e che non è stato fatto abbastanza per affrontare i rischi di riciclaggio di denaro nel gioco d’azzardo online.

Un gruppo di ministri del governo maltese ha rilasciato una dichiarazione per dire che sono soddisfatti dei progressi compiuti finora dal paese e che avrebbero preparato un piano annuale per attuare le 58 raccomandazioni di Moneyval.

Nel report si evidenzia che dal 2013 al 2018 il numero di condivisioni spontanee di informazioni fornite dalla FIAU a controparti straniere è aumentato sensibilmente e nel complesso ha compreso circa 850 segnalazioni. La stragrande maggioranza delle segnalazioni spontanee riguarda i non residenti. Le autorità hanno spiegato l’elevato numero in considerazione del ruolo di Malta come centro finanziario e di gioco d’azzardo che fornisce piattaforme di servizi finanziari e di gioco d’azzardo a livello internazionale. Il consenso della FIU straniera all’utilizzo delle informazioni per proseguire l’indagine è dato dalla FIAU unitamente alla segnalazione spontanea. La grande percentuale di divulgazioni spontanee è stata inviata alle autorità straniere oltre 30 giorni dopo la ricezione delle informazioni (solo in circa il 30% le informazioni ricevute dalla FIAU sono state diffuse ad altre autporità entro 30 giorni dalla ricezione).

Secondo gli ultimi report ufficiali il mercato del gambling costituisce il 12 percento del prodotto interno lordo.

 

Commenta su Facebook