Le previsioni sul mercato del gioco d’azzardo, in seguito alle misure adottate per il contrasto e il contenimento della pandemia da Covid-19, aggiornate al 1 aprile, quantificano un calo complessivo di circa il 15,65%

Queste le previsioni dell’agenzia specializzata nel mercato dei giochi H2 Gamabling Capital.

Le misure introdotte a metà marzo sul mercato offline statunitense hanno portato ad un calo di circa il 60-65% della spesa e ad un incremento del mercato del poker.

Complessivamente però non si arresta il trend in negativo, anche se la variazione è appena dello 0,10% a livello globale.

In Europa nessuna vaziazione significativa e un decremento di spesa del 13,54 %. Peggio in Asia dove il calo è del 17,46%.