Chi investe in criptovaluta potrebbe guadagnare, o perdere, un sacco di soldi. Gli esperti avvertono: c’è il rischio di dipendenza dalle monete digitali.

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Addictive Behaviors dimostra la connessione tra ‘giocare’ in criptovaluta ela dipendenza. Lia Nower, una delle autrici dello studio ed esperta di comportamenti di dipendenza presso la US Rutgers University, confronta il trading di criptovalute con la dipendenza dal gioco d’azzardo. “È un po’ come il gioco d’azzardo”, ha detto Nower al Washington Post. “Posso giocare senza limite e la ricompensa è dopamina che scorre veloce”. Una cosa simile accade quando si acquistano e si vendono monete digitali: “Con grafici colorati in tempo reale, app di trading come ‘Robinhood’ fanno sembrare il trading di criptovalute un videogioco”, afferma Nower.

Come la dipendenza dal gioco

La costante disponibilità e la mancanza di regolamentazione del trading di criptovalute favorisce chiaramente il comportamento delle persone a rischio di dipendenza. Per lo studio sono stati intervistati i partecipanti che avevano giocato almeno una volta al mese nell’ultimo anno. In un questionario, hanno dovuto rispondere a domande sul loro comportamento di gioco e sulla loro salute. Sono emersi sorprendenti parallelismi con il comportamento dei normali investitori in criptovalute. Più spesso di tutti gli altri gruppi, hanno descritto livelli di stress più elevati, come il sentirsi soli più spesso, e hanno segnalato altri problemi psicologici tra cui la depressione. Oltre il 50 percento dei dipendenti dal gioco d’azzardo intervistati sta già investendo in criptovalute.

L’American Psychiatric Association non ha ancora classificato la dipendenza dal trading di criptovalute come una sottocategoria della dipendenza dal gioco. Ciò significa che le compagnie di assicurazione sanitaria possono rifiutarsi di coprire i costi dei trattamenti dei terapisti.  Qualsiasi terapeuta specializzato in comportamenti di dipendenza può aiutare. “Quello da cui dipendi davvero è correre dei rischi”, sottolinea l’autore dello studio. In questo senso, giocare con Bitcoin e similari non differisce dalla dipendenza dal gioco alle slot machine o al tavolo della roulette.

Lo studio

  • Il 50% dei giocatori d’azzardo regolari ha scambiato criptovalute nell’ultimo anno
    • Il trading di criptovalute è legato al trading di azioni ad alto rischio
  • Il trading di criptovalute è associato al rischio di problemi di gioco, depressione e ansia

Le criptovalute sono valute digitali emergenti che consentono l’anonimato nell’accesso a varie attività di assunzione di rischi tramite Internet (ad es. droghe, gioco d’azzardo). Tuttavia, dati i collegamenti concettuali alle azioni ad alto rischio, lo studio ha cercato di valutare l’associazione tra il trading di criptovalute e il gioco problematico . I dati sono stati raccolti attraverso un sondaggio online trasversale. La pubblicità per il sondaggio è stata pubblicata su Mechanical Turk di Amazon. I partecipanti erano adulti che avevano giocato almeno una volta al mese nell’ultimo anno ( N  = 876; 58,33% maschi; M  = 33,74 anni, SD  = 9,73). I partecipanti hanno completato l’indice di gravità del gioco problematico, il questionario sulla salute del paziente (versione a 2 elementi) e il disturbo d’ansia generalizzato. Il trading di criptovalute è fortemente associato alla gravità del problema del gioco d’azzardo ( r  = 0,53,  < .001). I risultati hanno dimostrato una correlazione tra l’accesso ai servizi di scommesse sportive, i fantasport quotidiani, il trading di azioni ad alto rischio e e il trading di criptovalute, mentre il gioco d’azzardo nei casinò terrestri ha contribuito a un minore trading di criptovaluta. Infine, il trading di criptovalute si sovrapponeva fortemente al trading di azioni ad alto rischio. Inoltre, i giocatori d’azzardo che si sono impegnati in entrambe le forme di trading hanno riportato maggiori problemi di gioco e sintomi di depressione e ansia rispetto a coloro che negoziano criptovalute o azioni ad alto rischio, ma non entrambi. I risultati attuali suggeriscono che il trading di criptovalute potrebbe essere attraente per i giocatori che mostrano una maggiore gravità dei problemi di gioco.