La Commissione Europea sta esaminando il vantaggio concesso al principale operatore di gioco d’azzardo in Francia, privatizzato a fine 2019, che potrebbe costituire una violazione delle norme UE in materia di aiuti di Stato.
Bruxelles ha annunciato ieri l’apertura di un’indagine approfondita per stabilire se la concessione di diritti esclusivi da parte dello Stato francese per 25 anni alla Française des Jeux (FDJ) sia conforme alle norme europee sugli aiuti di Stato. La concessione di tali diritti riguarda la gestione dei giochi della lotteria commercializzati tramite una rete di distribuzione fisica e online, nonché le scommesse sportive commercializzate tramite una rete di distribuzione fisica. Questo vantaggio concesso al principale operatore del gioco d’azzardo in Francia, privatizzato alla fine del 2019, potrebbe costituire una violazione delle norme UE. “A seguito della ricezione di due denunce relative alla somma di 380 milioni di euro corrisposta da Française des Jeux alla Francia, a titolo di compenso dell’esclusiva concessa, la Commissione verificherà la conformità della remunerazione alle condizioni di mercato e non escluderà in questa fase che il provvedimento possa fornire un indebito vantaggio economico alla Française des Jeux”, si precisa in un comunicato diffuso dall’esecutivo europeo.
Nel novembre 2019, la quotazione della Française des Jeux era stata un “successo spettacolare” secondo Bruno Le Maire. Questa quotazione, la più grande sul mercato parigino dopo quella dell’asset manager Amundi (gruppo Crédit Agricole) nel 2015, ha permesso allo Stato di riportare in borsa i piccoli risparmiatori con oltre 500mila sottoscrizioni. . Inoltre, la FDJ ha dovuto pagare 380 milioni allo Stato in cambio dell’estensione del suo monopolio per 25 anni. Tale vantaggio era stato concesso alla FDJ, nell’ambito della legge del Patto che ha riformato il regime del gioco d’azzardo in Francia. Lo Stato continua inoltre ad intascare, anche dopo la privatizzazione, le entrate fiscali e sociali pagate ogni anno dall’operatore di gioco.