Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) “La Conferenza Unificata? Non vedo il sottosegretario Baretta da mesi. Oggi è l’occasione giusta per apprendere novità. Lui vuole chiudere il tutto al più presto, ma il dialogo con gli Enti Locali è fermo. Dubito che si possa chiudere entro fine luglio. Le distanze sono l’argomento più spinoso. Non sono stati fatti passi in avanti. Contestiamo come sono stati individuati i luoghi sensibili; ad esempio per noi le scuole sono dagli asili all’università. Non è chiaro, invece, cosa intenda il governo per scuole. Abbiamo, inoltre, aggiunto altri luoghi sensibili. Per quanto riguarda la città di Roma, il Sindaco Raggi ha a che fare con una realtà molto complessa. Sta lavorando senza la Regione, che non sembra molto sensibile sull’argomento. Spero di confrontarmi presto con lei, per scambiarci idee. Ho sempre collobarato anche con altre giunte”. E’ quanto ha detto Viviana Beccalossi, Assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana in Lombardia, oggi a Roma dove ha partecipato al primo giorni di lavori di un Convegno sul gioco d’azzardo organizzato dal CNR dell’ambito del progetto NeuroGap. Allo stesso evento è prevista la partecipazione del sottosegretario Baretta. “Posti di lavoro a rischio? Sarà un problema – ha aggiunto l’assessore-, ma si troverà una soluzione come fatto con banche e Alitalia. Rispetto il settore dei giochi e chi ci lavora e che ha grande fatturato. La Relazione Antimafia ha criticato il rischio dell’infiltrazione della malavita. Il governo deve fare qualcosa. Sono pronta per una trattativa ma non al ribasso”.

Commenta su Facebook