slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) L’industria del gioco in Austria messa a dura prova da una pronuncia della Corte Suprema. Come se non bastassero l’incertezza normativa e la poca chiarezza in materia di regole arriva la magistratura a provocare l’ennesimo problema in Austria con una sentenza secondo la quale alcuni apparecchi da gioco a vincita limitata istallati a Vienna nella più nota sala giochi del Paese non sarebbero legali.

Secondo i giudici le slot consentirebbero di giocare più di 50 centesimi a partita e vincere più di 20 euro, come prevede la normativa di riferimento. Il Tribunale ha disposto, di conseguenza, il risarcimento ad un giocatore.

Ferma e immediata la reazione dell’operatore , in questo caso Novomatic. Si tratta di una decisione “individuale” fa sapere la società in una nota precisando che la stessa “si discosta dalle precedenti decisioni della Corte Suprema”. Per Novomatic tutte le macchine da gioco rispettano la legge sul gioco d’azzardo, sono state testate più volte dalla città di Vienna e approvate. E in effetti diversi certificati di verifica tecnica di Enti riconosciuti confermerebbero l’affidabilità dei giochi contestati.  La società chiarisce anche che l’Advisory Council di Vienna è tenuto ad approvare in modo continuativo tutte le variazioni di gioco offerti dalle aziende

Commenta su Facebook