Il ministro spagnolo dei consumatori, nominato il 13 gennaio scorso, ha detto di essere d’accordo con il divieto di utilizzo della carta di credito per accedere ai servizi di gioco d’azzardo.

Il Ministro del Consumo, Alberto Garzón Espinosa, membro del partito della Sinistra Unitaria, ha assunto il nuivo ruolo il 13 gennaio scorso. Ieri, a dimostrazione l’importanza attribuita al settore dei giochi e delle sue intenzioni di occuparsi della regolamentazione della offerta, ha visitato gli uffici della direzione generale per il regolamento del gioco d’azzardo (DGJO).

Durante la visita e il successivo incontro con il Comitato di gestione e ciascuno dei membri delle diverse sottodirectory generali che compongono la direzione generale, si è parlato sia i compiti operativi di ciascuno dei servizi sia dell’attuale situazione del regolamento del mercato del gioco online in Spagna e le sfide da affrontare in questa legislatura.

Garzón Espinosa ha detto che sta prendendo in considerazione l’idea di seguire l’esempio del Regno Unito di vietare l’uso della carta di credito.