corte
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – In merito alla causa sulla gara della concessione del Lotto che si discute oggi in Corte di Giustizia Europea Francia e Belgio si schierano a sostegno dell’Italia‎.

La vicenda si riferisce al periodo 2015-2016 e riguarda la concessione assegnata, in seguito ad un’offerta di 770 milioni, all’unico soggetto a partecipare alla gara – la cordata formata dal concessionario uscente (Lottomatica) con IGH, Arianna 2001, e Novomatic – per la fornitura di una serie di servizi.

Il bookmaker anglo-maltese Stanleybet ha portato la questione alla Corte di Giustizia Europea contestando le condizioni della gara, la decisione di mettere a gara un’unica concessione, quando invece il servizio poteva essere affidato a più soggetti in competizione tra loro e chiedendo inoltre di poter offrire scommesse sull’esito delle estrazioni.

Nella controversia di fronte alla CGE e’ intervenuta anche la Commissione europea, con delle memorie in cui ha sostanzialmente difeso la legittimità della gara. Nell’udienza di oggi, Stanley e i Monopoli di Stato avranno modo di precisare le proprie posizioni al Collegio. Il normale iter prevede poi che l’Avvocato Generale presso la Corte depositi le proprie conclusioni, si tratta di un parere autorevole che aiuta il Collegio a decidere, ma non e’ vincolante. A quel punto arriverà la sentenza, presumibilmente tra la fine dell’anno e l’inizio del 2019.

Commenta su Facebook