consiglio di stato
Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio di Stato, con ordinanza pubblicata il 20 luglio 2018 ha confermato la pronuncia del Tar che aveva respinto il ricorso di Sapar e altri operatori del gioco contro la legge regionale dell’Emilia Romagna che introduce forti restrizioni all’attività di gioco legale e all’installazione di apparecchi da intrattenimento ( vedi distanziometro) . 

Il CDS ha rtenuto che ” alla natura regolamentare dell’atto impugnato ed alla attuale insussistenza di provvedimenti di chiusura dei locali in attività e/o di inibizione degli esercizi in essere – il danno prospettato non si atteggia in termini di attualità, gravità ed irreparabilità”.

Commenta su Facebook