Mentre proseguono le discussioni sul futuro regolamento tedesco sul gioco d’azzardo online , la European Gaming and Betting Association (EGBA) ha delineato diverse raccomandazioni volte a migliorare le proposte per un Trattato di Terzo Stato sul gioco d’azzardo, in vista di una riunione delle parti interessate organizzata per domani dal governo regionale della Westfalia.

L’EGBA accoglie con favore i progressi verso lo sviluppo di un nuovo regolamento sul gioco d’azzardo online, ma avverte che i progetti di proposta di trattato sono incoerenti, eccessivamente restrittivi nel contesto dell’attuale domanda dei consumatori e compromette il compito di sviluppare un mercato del gioco d’azzardo online pienamente funzionante in Germania.

“Un nuovo regolamento sul gioco d’azzardo online è estremamente necessario in Germania, ma queste nuove proposte potrebbero aggravare ulteriormente l’attuale disfunzione normativa. Un’offerta interessante di prodotti è assolutamente essenziale per raggiungere un ambiente di gioco sicuro e ben incanalato, ma le restrizioni proposte lo impedirebbero. ” , ha detto Maarten Haijer, segretario generale.

La nuova regolamentazione online è estremamente necessaria

La Germania ha un’offerta di gioco frammentata e restrittiva (ad esempio è vietato il casinò online) rispetto ad altri Stati membri dell’UE e ciò ha reso più desiderabile per i tedeschi giocare su siti Web offshore. Nel 2017, l’ Istituto di Economia della concorrenza di Düsseldorf (DICE) ha calcolato che la Germania aveva un tasso di “canalizzazione” solo dell’1,8% (ad esempio, l’1,8% delle attività di gioco d’azzardo online in Germania si svolgeva in un ambiente regolamentato / autorizzato), rispetto al 95% in Regno Unito e 90% in Danimarca. Un nuovo regolamento sul gioco d’azzardo online è quindi estremamente necessario e la sua priorità deve essere una efficace canalizzazione che garantisca entrate fiscali per lo stato tedesco, una migliore protezione dei consumatori tedeschi e un mercato  per le società di gioco online che hanno una licenza per fornire i loro servizi in Germania.

La scelta dei consumatori, non le restrizioni, determinerà il successo del nuovo regolamento

Data l’importanza della canalizzazione, della scelta del consumatore e della natura delle scommesse online, l’EGBA teme che le restrizioni proposte nel nuovo trattato statale minino il successo del futuro regolamento sul gioco d’azzardo online. In particolare, gli effetti cumulativi delle attuali restrizioni sui prodotti e l’accesso completamente limitato ai giochi da casinò online, che ha fatto parte delle ripetute critiche della Commissione europea alle normative tedesche sul gioco d’azzardo.

Per garantire il successo di questo nuovo regolamento, EGBA formula le seguenti raccomandazioni:

  • Casinò online: una gamma completa di prodotti è essenziale per supportare un’efficace canalizzazione; la regolamentazione dei giochi da casinò non dovrebbe essere lasciata ai Länder.
  • Tipi di scommessa: quando si definiscono i tipi di scommessa consentiti è necessario evitare restrizioni eccessive. Eventuali restrizioni alle scommesse live minerebbero l’obiettivo di incanalare i consumatori in quanto è un prodotto molto popolare e ricercato, ad esempio nel 2018, i membri dell’EGBA hanno ricavato il 63% delle entrate delle scommesse sportive dell’UE dalle scommesse live.
  • Limiti di deposito: un limite di deposito obbligatorio tra i fornitori di 1.000 euro – applicabile ai clienti di tutte le società di gioco d’azzardo – sarà difficile da attuare a livello tecnico e solleva preoccupazioni sulla protezione dei dati. Uno studio recente ha rivelato che l’impostazione dei limiti di deposito a livello volontario è efficace e che i giocatori che stabiliscono i propri limiti di deposito spenderebbero molto meno denaro rispetto ai giocatori che non lo fanno.
  • Attività dell’account giocatore: i tempi di attesa proposti per il passaggio tra prodotti e operatori non sono giustificati e comprometteranno la canalizzazione perché ignorano la natura del “capovolgimento” del comportamento delle scommesse online e la natura dei confronti di prezzi e quote.
  • Autorità di regolamentazione: l’ EGBA accoglie con favore la proposta di istituire un’autorità di regolamentazione centrale competente ma teme che ci voglia troppo tempo per istituirla.