soldi

Dentsu Aegis Network ha distribuito i suoi forecast sulla spesa pubblicitaria globale per il 2020, che prevedono un -0,1% per il mercato italiano (la release di giugno 2019 parlava di un +0,6%), mentre per il mercato globale si parla di un +3,9% (era stato previsto a +4,1 a giugno).

Il valore della spesa pubblicitaria a livello globale sarà pari quest’anno a 615,4 miliardi di dollari, sostenuto da una serie di eventi sportivi e politici chiave, come le Olimpiadi di Tokyo e le Paralimpiadi 2020, i Campionati europei di calcio UEFA e le elezioni presidenziali statunitensi.

Dentsu Aegis stima che le sole elezioni statunitensi porteranno fino a 10 miliardi di dollari in più al mercato pubblicitario.

La crescita prevista per il 2020 si tradurrà in pratica in ulteriori 23,3 miliardi di dollari in tutto il mondo.

Ma DAN fa anche un’ulteriore analisi. Su questo dato pesa – e non poco – il divieto imposto alla pubblicità delle aziende operanti nel betting.

“Ha fatto notizia in tutto il mondo l’entrata in vigore in Italia di un divieto imposto sulla pubblicità del gioco d’azzardo lo scorso luglio. Si prevede che tale divieto costerà al mercato pubblicitario e delle sponsorizzazioni nel Paese tra i 150 e i 200 milioni di euro di ricavi all’anno”, specifica in merito il forecast.