“Uno dei requisiti normativi che deriva dagli strumenti normativi applicabili ai licenziatari MGA è quello della presentazione dei bilanci sottoposti a revisione contabile per ciascun esercizio finanziario, entro e non oltre 180 giorni dopo la fine di tale esercizio finanziario.

L’Autorità è consapevole che l’adesione a tale obbligo dipende da un processo approfondito in cui i licenziatari devono sottoporsi a terzi qualificati e che l’attuale situazione a Malta e altrove, a causa della pandemia di COVID-19, è tale che ciò può essere difficile da completare nei tempi previsti in circostanze normali”. Così in una nota la Malta Gaming Authority.

“Alla luce di ciò, l’Autorità informa i licenziatari il cui ultimo esercizio finanziario si è concluso, o termina, tra dicembre 2019 e marzo 2020, che il termine per la presentazione dei rendiconti finanziari sottoposti a revisione previsto dall’articolo 41 della direttiva sulle autorizzazioni e la conformità del gioco è prorogato alla fine di ottobre 2020. Tuttavia, entro 180 giorni dalla fine dell’esercizio finanziario, i licenziatari sono tenuti a presentare conti non certificati, affinché l’Autorità mantenga una visibilità continua sulla propria situazione finanziaria.

Qualora fossero necessarie altre considerazioni man mano che la situazione si evolverà, l’Autorità agirà di conseguenza e proporzionalmente in linea con gli sviluppi pertinenti”.