Nessun rispetto del divieto di chiusura, diversi clienti all’interno, slot machine irregolari e numerose irregolarità. Costerà caro al gestore di un circolo nel quartiere cagliaritano di Is Mirrionis l’aver tenuto aperto nonostante i divieti imposti dal Governo per limitare la diffusione del virus Covid-19. Il blitz della polizia ha portato all’applicazione, per la prima volta in Italia, dell’articolo 15 del decreto legge sull’emergenza coronavirus: il prefetto ha disposto per il circolo la chiusura per 30 giorni a partire dal 26 marzo.

Quando gli agenti si sono presentati nel locale lo hanno trovato aperto, con diversi clienti impegnati a giocare alle slot machine, e hanno approfondito i controlli. Due macchinette sono state sequestrate perché irregolari ed è scattata anche una sanzione di 22mila euro mentre il presidente del circolo è stato denunciato ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale per la violazione delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19 previste dal decreto legge del 9 marzo.