L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli comunica in una nota che, “in considerazione delle disposizioni contenute nei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri riguardanti le misure da adottare per il contenimento del contagio da COVID-19, sono sospesi i termini di riscossione delle vincite conseguite ai giochi numerici a quota fissa e di quelle a totalizzatore”.

Advertisement

Sul tema è intervenuta anche la Federazione Italiana Tabaccai: “L’Agenzia delle dogane e dei monopoli, nel condividere l’avviso della FIT, ha dettato indicazioni circa il pagamento delle vincite inerenti i giochi pubblici.

Sono state individuate due casistiche:

  • zone in cui vige il divieto di qualsiasi forma di gioco pubblico: i terminali devono rimanere spenti ed i tabaccai sono autorizzati a non procedere con il pagamento delle vincite;
  • zone in cui il gioco pubblico è esercitabile nei limiti imposti dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli (Gratta e Vinci, 10eLotto e Win for Life): le attività correlate al pagamento delle vincite potranno essere regolarmente svolte”.

“Il comunicato diffuso dall’Agenzia – comunica la FIT – può essere esposto in rivendita per avvisare l’utenza della sospensione dei termini di riscossione delle vincite conseguite per i giochi numerici a quota fissa e a totalizzatore”.