“Il terzo trimestre 2020 registra una ripresa del contenzioso tributario dopo il periodo di contrazione causato dalle misure emergenziali Covid-19: i nuovi ricorsi crescono del 17,4% su base annua”. Lo comunia il Mef.

Entrando nel dettaglio sono positivi i dati per Adm. “Per quanto riguarda i ricorsi pervenuti di valore uguale/inferiore a 50mila euro l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli registra un -23,23%, pari a -72 ricorsi (238 contro i 310 del terzo trimestre 2019). Tra gli Enti impositori che registrano la percentuale più alta di esiti completamente favorevoli Adm risulta al primo posto con il 61,46%, il cui valore economico (pari a 13,93 mln) costituisce l’80,54% del valore complessivo delle controversie definite in cui è parte lo stesso Ente. Le maggiori percentuali di successo per gli Enti impositori si registrano negli appelli che vedono coinvolti – anche in questo caso al primo posto – l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli con il 58,55%, il cui valore economico è di 51,02 mln di euro, pari al 59,02% del valore complessivo degli appelli attivati contro lo stesso Ente”.