Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Per la Germania si profila il rischio di una procedura di infrazione sulle norme che modificano la legge sul gioco d’azzardo. Come Jamma.it è in grado di riferire Bruxelles ha inviato allo Stato tedesco una lettera in cui, per punti, vengono sollevate diverse critiche al Trattato interstatale sul gioco, per altro nella versione già modificata.

La Commissione ritiene infatti che le modifiche proposte non rappresentino alcuna soluzione rispetto alla ‘crescita’ del mercato dei giochi online. La Commissione fa riferimento a ‘inconcludenti’ divieti che sarebbero ingiustificati rispetto alla apertura delle scommesse sportive e le slot machine.

  • Dubbi anche sul Trattato laddove non chiarisce gli obiettivi in materia di tutela del consumatore” e “lotta alla dipendenza dal gioco” e come poterli raggiungere.
  • La Commissione invita le autorità tedesche a chiarire come le modifiche proposte possono scongiurare disparità di trattamento per i nuovi entranti e quindi una violazione del diritto fondamentale dell’Unione europea di libera prestazione dei servizi. La legge prevede infatti che per circa 35 fornitori sia già stata rilasciata una concessione di scommesse della durata provvisoria di un anno.
  • La Commissione entra anche nel merito delle condizioni economiche proposte agli operatori di scommesse sportive al fine di incentivarli a richiedere il rilascio di una concessione. La modifica alla prima versione del Trattato viene ridotto il periodo di validità   delle licenze da 7 a tre anni e mezzo. Per lo Stato tedesco si tratta di una fase sprimentale che invece, per la Commissione ritiene non così giustificata visto che una minore durata rende economicamente meno interessante l’attività.
Commenta su Facebook