Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “La Commissione sostiene gli Stati membri nel loro compito di garantire la tutela dei consumatori e la protezione dei minori da giochi non autorizzati che non rispettano gli standard di gioco responsabile e la protezione adeguata dei giocatori”. Questa la risposta del Commissario europeo per il mercato interno, Elzbieta Bienkowska, all’interrogazione dell’europarlamentare Kostas Chrysogonos (Sinistra europea). “Nel gruppo di esperti per i servizi di gioco, gli Stati membri condividono i propri sforzi per garantire il controllo del gioco online. La Commissione ha inoltre ottenuto informazioni da studi e progetti nel campo del gioco, come il progetto di ricerca europeo di cinque anni in tema di dipendenza e stili di vita. In questo contesto, sono stati ricercati gli effetti del marketing e dell’attuazione delle politiche di regolamentazione. È in fase di preparazione un nuovo studio sull’applicazione delle regole del gioco online. Un accordo di cooperazione tra Stati membri è stato concluso nel novembre del 2015 – ha aggiunto -. Questo accordo consente alle autorità nazionali di regolamentazione del gioco di scambiare informazioni sull’organizzazione, la supervisione e l’esecuzione del gioco online. Per ora, la Commissione non intende armonizzare i sistemi di controllo a livello europeo per i siti di gioco online. La raccomandazione della Commissione sulla protezione dei consumatori e dei giocatori del 14 luglio 2014 contiene esempi di buone pratiche per un’efficace protezione dei consumatori, come raccomandazioni sulla registrazione dei giocatori, norme minime per i siti web degli operatori di gioco online e raccomandazioni sulla pubblicità”. Ha concluso: “Per quanto riguarda l’età dei giocatori coinvolti in scommesse online, la Raccomandazione contiene una sezione dedicata alla protezione dei minori per intensificare la prevenzione del gioco minorile”.

Commenta su Facebook