betn1
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Nuova schiacciante conferma della liceità operativa della nostra Compagnia e delle Agenzie Betn1 in Italia nelle motivazioni della sentenza emessa da tribunale di Savona nei confronti di un’agenzia Betn1 di Finale Ligure a cui era contestata la violazione dell’art. 4 delle legge 401/89 per raccolta abusiva di scommesse in assenza di titolo concessorio, della licenza di pubblica sicurezza ex art. 88 e che non aveva aderito alla regolarizzazione prevista dalla legge 190/2014 comma 643 per ottenere un diritto italiano AAMS” si legge in una nota della società.

“Il Giudice savonese, riconosce invece l’applicazione del comma 644 lettera e) della medesima legge che sancisce che si può operare in italia con licenza comunitaria , attraverso la comunicazione al Questore della presenza dell’attività di raccolta scommesse e allegando a tale comunicazione i dati personali del richiedente per la verifica dei requisiti soggettivi. Procedura effettuata dal titolare dell’agenzia Betn1.

Nel caso in cui il richiedente soddisfi tali requisiti, analoghi a quelli richiesti per il rilascio della licenza per la raccolta di scommesse sportive ex art. 88, la Legge italiana prevede che l’attività può essere svolta poichè non lede in nessun modo il bene giuridico costituito dall’ordine pubblico.

Il giudice chiarisce che è proprio la legge italiana che prevede tale procedura a chi si adegua a quanto normato dal comma 644 della legge 190/214.

Nella fattispecie la sentenza evidenzia inoltre, il fatto che la Betn1 è titolare di Concessione estera e che ha regolarmente versato le somme dovute per il pagamento dell’imposta unica sui giochi in Italia, ponendosi in una posizione che merita attenzione.

Il titolare dell’Agenzia Betn1 quindi è stato assolto perchè il fatto non sussiste ed è autorizzato a continuare la propria attività.

La Sogno di Tolosa ltd, titolare del brand Betn1 ha sempre lottato per il riconoscimento della propria attività anche in italia e le motivazioni di questa sentenza certificano che l’ Italia, attraverso il suo ordinamento giuridico, dal 2015 ha normato un settore come quello delle scommesse, anche per i Bookmaker comunitari , come Betn1, che rispettano gli obblighi italiani descritti nella legge 190/2014 comma 644” conclude la nota.

Commenta su Facebook