Il numero di visitatori dei siti Web di gioco d’azzardo si è ridotto di un terzo a causa della crisi legata all’emergenza Coronavirus.

E’ quanto fa sapere la Commissione per il gioco d’azzardo, l’ente regolatore belga. In realtà ci si aspettava che più belgi avrebbero scommesso di più, come reazione alla noia dal blocco degli spostamenti.

La Commissione per il gioco d’azzardo controlla il numero quotidiano degli accessi sui singoli siti web degli operatori autorizzati. Dai report emerge una diminuzione del 38 percento del numero medio di visite dall’inizio della crisi, come ha spiegato il ministro della giustizia Koen Geens (CD&V) rispondendo oggi alla interrogazione parlamentare del deputato Stefaan Van Hecke.

La dipendenza, ha aggiunto il ministro, si nasconde dietro l’angolo in tempi difficili come questo: come resistere a troppe bevande, cibo, shopping online o giochi?

La diminuzione degli accessi al gioco d’azzardo online invece è facilmente spiegabile considerando l’assenza di scommesse su eventi sportivi.