Il Consiglio dei ministri ha appena approvato un progetto di regio decreto finalizzato a rafforzare la normativa sul gioco d’azzardo. Questo modifica il limite di scommessa sui siti legali. La natura globale di questa restrizione è stata rimossa mentre il suo importo è stato rivisto al ribasso. Il testo prevede inoltre di concedere alla Commissione del gioco la possibilità di richiedere il supporto della Banca nazionale per il controllo dei giocatori.

Il ministro della Giustizia Vincent van Quickenborne ha presentato al Consiglio dei ministri un progetto di decreto reale sulla limitazione del gioco d’azzardo online. Il testo prevede norme rafforzate per meglio tutelare i giocatori. In particolare, propone di abbassare il limite di gioco predefinito a 200 euro. La natura globale di questa restrizione, tuttavia, è stata rimossa a favore di una limitazione specifica del sito. Il deputato Stefaan Van Hecke aveva infatti dimostrato che l’attuale limitazione era facilmente aggirabile creando più account sullo stesso sito o su diverse piattaforme di gioco online.

Il progetto è stato approvato dal Consiglio dei ministri, ma deve ancora passare dal Garante per la protezione dei dati. Prevede regole aggiuntive al fine di consentire alla Commissione di gioco di controllare meglio i giocatori. Mira in particolare a stabilire un accordo di cooperazione con la Banca nazionale del Belgio. Ciò consentirebbe al regolatore di verificare se una persona è in mora di pagamento grazie al fascicolo della Centrale dei Rischi Individuali. Una volta espresso il consenso del Garante, la bozza di regio decreto sarà trasmessa al Consiglio di Stato per un parere.