Il Tibunale di Castrovillari ( CS), ha assolto un esercente, difeso dall’Avv. Bernardo Procopio del foro di Crotone, perchè il fatto non sussite.

I fatti, avevano inzio nel 2015, quando la guardia di finanza, sequestrava all’interno del bar dell’imputato, 3 apparecchi TOTEM, sui quali vi era una operazione a premi, oltre a daltri servizi via rete Internet.

Il difensore dell’imputato, con ampia discussione, e produzione documentale di precedenti provvedimenti favorevoli ottenuti, dimostrava l’assoluta insussistenza del fatto reato, dimostrando la non configurabilità su quel tipo di apparecchi dei reati previsti dall’art. 4 commi 1 e 4 della L. 401/89 e dall’art. 719 e 719. c.p.

Si attendono le motivazioni della sentenza di assoluzione.