La Direzione Investigativa Antimafia di Reggio Calabria ha eseguito un provvedimento di sequestro di beni emesso dal Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione, su proposta del Direttore della DIA e sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica – DDA, nei confronti di un imprenditore reggino noto nel settore della grande distribuzione alimentare e del commercio di autovetture. Nell’ingente patrimonio sottoposto a sequestro, il cui valore complessivo supera i 20 milioni di euro, ci sono anche sale da gioco.