Print Friendly, PDF & Email

C’è molto di più nel rinnovo dell’incarico di dirigente di prima fascia, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sotto la direzione di Benedetto Mineo avvisa che il previsto accorpamento delle strutture Dogane e Monopoli non avverrà, come previsto dal 1° Gennaio 2019, poiché l’intera riforma è oggetto di revisione e poiché si ritiene che la struttura giochi rivesta un ruolo chiave e vada quindi salvaguardata. Insomma la roboante riforma Kessleriana viene, di fatto, archiviata.

Infatti, con circolare di avviso per posto dirigenziale di prima fascia a seguito della prevista scadenza dell’incarico di “Direttore della Direzione centrale gestione tributi e monopolio giochi, all’attualità affidato ai sensi dell’articolo 19, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 a decorrere dal 2 novembre 2015 e per tre anni” ADM afferma:

“VISTO l’avviso prot. 72297 del 10 luglio 2018 relativo alla copertura del posto dirigenziale di prima fascia di Direttore della Direzione D – Giochi contenente rinvio, per la retribuzione di posizione parte variabile applicabile a far data dal 1° gennaio 2019, alla determinazione direttoriale prot. 60928 del 5 giugno 2018;

CONSIDERATO che le nuove strutture dirigenziali previste dal Regolamento di amministrazione dell’Agenzia non potranno essere attivate il 1° gennaio 2019 in ragione di quanto rappresentato dalla Direzione centrale tecnologie per l’innovazione con riguardo alle difficoltà operative legate all’adeguamento dei sistemi informatici;

CONSIDERATO che è indispensabile un’attività di verifica e di semplificazione del nuovo modello organizzativo delineato per l’Agenzia nei primi sette mesi dell’anno;

CONSIDERATO che l’azione di verifica e di semplificazione sopra menzionata potrebbe comportare mutamenti, più o meno significativi, per alcune strutture di vertice;

(…)

RITENUTO che sia indifferibile l’individuazione di un titolare per la conduzione della Direzione centrale gestione tributi e monopolio giochi che dal 1° novembre 2018 risulterà vacante, poiché la stessa riveste un ruolo chiave nella definizione delle strategie che governano la regolamentazione dei giochi nonché la gestione amministrativa delle concessioni in materia di gioco;

RITENUTO di dover pertanto annullare l’avviso prot. 72297 del 10 luglio 2018 relativo alla copertura del posto dirigenziale di prima fascia di Direttore della Direzione D – Giochi e di dover avviare l’iter previsto dall’articolo 19, comma 1 bis del decreto legislativo n. 165/2001 per la copertura della attuale Direzione centrale gestione tributi e monopolio giochi”.

L’Agenzia pertanto rende noto che “si renderà vacante e disponibile il 1° novembre 2018 il posto dirigenziale di prima fascia di Direttore della Direzione centrale gestione tributi e monopolio giochi, posizione prevista dalla determinazione direttoriale prot. 6835/RI del 20 marzo 2013 recante l’attuale organizzazione delle Direzioni centrali dell’area monopoli”.

Commenta su Facebook