Per Gaetano Giorgio la manifestazione per difendere il diritto ad essere un imprenditore del gioco legale ha inizio da oggi.

“Io lavoro a partita Iva per Admiral, vivo di provvigioni sugli incassi e in questo periodo potete ben capire che per me è un dramma. Ormai sono mesi che si va avanti con questa situazione, io gestisco principalmente bar e tabaccherie, abbiamo lavorato qualcosa in più rispetto alle sale giochi ma insomma, il dramma è notevole. Aiuti non ce ne sono, ristori nemmeno, senza pensare poi quello che succederà a maggio in Piemonte se non dovesse essere modificata la legge sui giochi”, aveva spiegato in una intervista a Jamma.

Gaetano Giorgio, insieme ad un collega, ha deciso di partecipare alla manifestazione che si terrà a Torino il 18 marzo partendo da Alessandria e facendo l’intero percorso a piedi. Stamattina Giorgio e il suo collega hanno iniziato questo loro cammino. (nella foto Gaetano Giorgio e il suo collega)