L‘ente internazionale per l’integrità delle scommesse ESSA (Sports Betting Integrity) ha segnalato 62 casi di scommesse sospette alle autorità competenti nel secondo trimestre del 2018. I casi hanno coinvolto 8 sport con: 44 casi nel tennis, 12 casi nel calcio, e uno ciascuno in bocce, pallamano, pugilato, basket, beach volley ed eSports.

Il Segretario generale dell’ESSA, Khalid Ali, ha dichiarato: “Abbiamo svolto un ruolo cruciale nel rendere trasparenti le partite truccate legate alle scommesse, motivo per cui abbiamo dedicato grande interesse per la recente pubblicazione della relazione provvisoria sul tennis da parte del Comitato indipendente di revisione. Sosteniamo molte delle raccomandazioni formulate dal gruppo e desideriamo lavorare per affrontare le questioni relative alle scommesse. Tuttavia, nutriamo serie preoccupazioni per l’interruzione generalizzata della vendita di dati per gli eventi del tennis al livello più basso e se tale approccio sia proporzionato al problema e soprattutto se fornirà una soluzione pratica ed efficace. “

Commenta su Facebook