polizia ctd
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Controlli a tappeto in provincia di Palermo da parte della polizia. Scovato un bar all’interno del quale quattro slot machine non erano collegate ai Monopoli di Stato.

Il personale della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della questura e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno rilevato gravi irregolarità e fatto scattare il sequestro degli apparecchi, con una multa per il titolare di ben 832mila euro, pari al 19% del guadagno medio, stimato nell’arco di un anno, delle macchinette. La maxi multa riguarda anche l’evasione delle tasse per 27mila euro, l’assenza dell’autorizzazione per 6.666 euro e il mancato collegamento alla rete telematica.

Nel locale erano presenti in tutto otto slot, la metà di queste non avevano ricevuto le autorizzazioni previste e le schede interne non erano regolari. Le giocate non venivano quindi tassate.

Commenta su Facebook