(Jamma) La Gambling Commission britannica vigila sulla attività degli operatori di gioco per garantire che la pubblicità rispetti le regole di responsabilità sociale o non sia ingannevole.

Oggi il regolatore ha reso noto di aver inflitto la prima sanzione pecuniaria per il mancato rispetto delle regole in materia pubblicitaria, sanzione 300.000 alla BGO Entertainment Ltd (BGO) .

Dal maggio 2015 le disposizioni sui codici di comportamento  (LCCP) impongono a tutti operatori di gioco autorizzati di includere nelle loro pubblicità eventuali limitazioni significative in materia di promozioni. La Commissione ha lavorato in stretta collaborazione con l’Advertising Standards Authority per elevare gli standard in questo settore.

A tale proposito il Direttore del programma Paul Hope ha detto:”Vogliamo fare in modo che il gioco d’azzardo sia condotto in modo equo e trasparente. Così, abbiamo messo in chiaro il fatto che per l’industria la pubblicità ingannevole è un problema serio. Abbiamo strumenti adeguati per affrontarlo, compreso il potere di imporre sanzioni finanziarie come questa.”

La Commissione ha avviato una indagine sulla campagna pubblicitaria della BGO delluglio 2015. L’inchiesta ha stabilito che:

  • BGO ed i suoi affiliati hanno pubblicato una  pubblicità ingannevole in materia di  promozioni
  • BGO non ha avviato una azione tempestiva ed efficace per affrontare le pubblicità ingannevole
  • BGO fornito garanzie inesatte circa il fatto che le questioni erano state pienamente affrontate.

 

Commenta su Facebook