Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Dopo la prima pronuncia del Tar Piemonte, anche il Consiglio di Stato respinge le richieste del bingo volte ad ottenere la sospensione dell’ordinanza con cui il sindaco di Tortona (AL) ha imposto, dal 20 gennaio scorso, limitazioni di orario per il funzionamento delle apparecchiature automatiche per il gioco d’azzardo.

Il Comune di Tortona, che si era costituito in giudizio supportato dall’Avvocatura Comunale, ha “sostenuto e dimostrato la legittimità del provvedimento adottato a salvaguardia di un bene primario come quello della salute pubblica nei confronti del gioco d’azzardo patologico, riconosciuto come malattia sociale”. Si resta ora in attesa della decisione finale del Tar Piemonte fissata al 31 maggio 2017.

Commenta su Facebook