Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Il Tar Lombardia, sezione staccata di Brescia (Sezione Prima), ha confermato la sospensione del provvedimento di stop imposto dal Comune di Castegnato (BS) ai lavori edilizi da eseguire all’interno di una sala giochi.

Lo scorso mese di novembre il Comune aveva espresso il proprio diniego in quanto la sala giochi era posta a meno di 500 metri da un asilo nido, ma il Tar ha evidenziato come “la stessa Regione ha chiarito nella sezione del proprio sito istituzionale dedicata alla disciplina del gioco d’azzardo, che nella categoria degli ‘istituti scolastici’ non possono farsi rientrare gli asili nido, in quanto appartenenti al sistema del welfare e non dell’istruzione”.

La società ricorrente si è opposta sostenendo che l’edificio non ospiterebbe un nido d’infanzia, ma un’associazione di promozione sociale. Il TAR ha così stabilito di confermare l’ordinanza a favore della sala giochi, chiedendo al Comune ulteriori chiarimenti e anticipando la discussione nel merito al prossimo 12 luglio.

Commenta su Facebook