Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Contrasto al gioco d’azzardo patologico, il passo che abbiamo fatto oggi, è particolarmente significativo: il primo incontro dell’osservatorio regionale ludopatie presso la sede del Consiglio Regionale. Amministratori regionali, Anci Toscana, responsabili Asl, Terzo Settore e Ars, tutti al tavolo di concertazione.

Un incontro operativo, si approfondiscono i numeri relativi al fenomeno (Italia quarta al Mondo per gioco d’azzardo patologico) ma si parla anche di riparto di risorse e di progetti concreti sui temi di prevenzione, formazione e sensibilizzazione. Adesso l’Osservatorio rappresenterà un punto di riferimento e l’agenda sarà stringente grazie alla volontà politica degli Assessorati di riferimento, grazie ai preparatissimi operatori dei Ser.T ed ai tecnici regionali, alle Associazioni attente e sensibili, tutti preziosi alleati delle Amministrazioni locali.

Ho esposto, come rappresentante dei Comuni toscani, la necessità di aprire la discussione sulla nostra proposta di modifica della L.R. 57/2013 e di inserirla all’ordine del giorno della prossima convocazione, del logo “No-Slot” del coordinamento sanitario sulle 3 zone a supporto dei regolamenti ed ordinanze comunali”. E’ quanto scrive sulla pagina Facebook del Comune di Pergine Valdarno (AR), il sindaco Simona Neri.

Commenta su Facebook