(Jamma) – Il segretario generale di Acadi (Associazione Concessionari Apparecchi da Intrattenimento), Stefano Baduini, si allinea con quanto dichiarato dal presidente Sapar, Raffaele Curcio, in merito all’aumento, a partire dal 1° ottobre, del Preu per slot e vlt previsto nel documento di economia e finanza approvato ieri dal Consiglio dei Ministri.

Baduini ha definito infatti la decisione presa nella manovrina insostenibile, ribadendo la netta contrarietà dell’associazione a quello che viene ormai visto da tutti gli operatori come un vero e proprio accanimento verso il settore dell’apparecchio da intrattenimento con vincita in denaro.

Commenta su Facebook