Print Friendly

(Jamma) – “La Regione Calabria insieme ad altre due regioni in tutta Italia non si è ancora dotata di una legge che contrasti il gioco d’azzardo patologico: attuale piaga della società che colpisce sopratutto i più deboli. Vorremmo che il Sindaco di Cosenza e tutte le Autorità che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa a tutela delle fasce a rischio GAP (gioco d’azzardo patologico) siano in prima linea in questa importante battaglia. La Calabria deve colmare questa lacuna dotandosi di una legge regionale che tuteli i cittadini“. Così si legge in una nota del Meetup Cosenza e Oltre.

“Venerdì 9 giugno in piazza XI Settembre (via Calabria) continueremo la raccolta firme che presto consegneremo all’amministrazione comunale, sono già numerosi i cittadini e gli esercizi commerciali Slot-Free che hanno aderito a questa iniziativa appoggiata dall’ASP-UOC Ser-t di Cosenza con il Dott. Roberto Calabria – Direttore del Ser-t. Auspichiamo l’adesione del Sindaco e di chi ricopre un ruolo istituzionale a tutela dei cittadini. Inviteremo il Ser-t, sempre in prima linea ad arginare il problema del gioco d’azzardo patologico, alla conferenza stampa che si terrà nella sala “Io Cittadino” – via San Martino – sabato 17 giugno alle ore 10:30 alla quale parteciperanno Giovanni Endrizzi e Nicola Morra – attuali portavoce al Senato del M5S”.

Commenta su Facebook