Print Friendly

(Jamma) – “Stiamo recependo i dati che Anci sta fornendo. Il tavolo, di cui faranno parte associazioni di categoria, associazioni a contrasto della ludopatia e Anci, è previsto per fine mese. Il Comune di Genova non ha mai avuto un confronto con le categorie. Vogliamo dare un senso completo e avere dei momenti di confronto comuni. Ci siamo dati un tetto massimo di un anno per modificare la legge. Se si lavora con criterio possiamo muoverci in tempi brevi”.

E’ quanto ha risposto l’assessore allo Sviluppo Economico e Imprenditoria, Edoardo Rixi durante la seduta odierna del Consiglio Regionale della Liguria all’interrogazione mossa da Sergio Rossetti (Pd) sul gioco. “Mi auguro che tutto venga risolto prima della pausa estiva. Penso che riusciremo a portare a casa un testo che vada a ponderare le esigenze di tutti entro la fine dell’anno. Sono a favore dei regolamenti dei comuni. Concludo dicendo che attiviamo il percorso da subito, nei prossimi giorni ci saranno le prime convocazioni, che non si esauriranno in una unica. Non so cosa succederà nei primi due tavoli. Auspico un clima di serenità e attenzione al fenomeno. Se chiudiamo tabacchini e bar, favoriamo il gioco illecito”.

Commenta su Facebook