Oggi la Spagna, per tramite della Direzione General de Ordenación del Juego (DGOJ), ha comunicato alla Commissione Europea una Delibera per il periodo di osservazione, il termine dello status quo è previsto per il 21/04/2023.

Attraverso la Delibera vengono aggiornati gli obblighi degli operatori in merito alle comunicazioni che devono essere segnalate alla DGOJ, sopprimendo, da un lato, l’obbligo di comunicare alcune segnalazioni relative al numero di consultazioni effettuate e introducendo un obbligo di comunicazione della cancellazione delle registrazioni degli utenti.

Allo stesso modo, l’accesso telematico alla sezione delle persone decedute dello Stato Civile è regolato, attraverso il Servizio di Verifica dell’Identità, e sono stabilite le condizioni alle quali gli operatori effettueranno verifiche periodiche sull’identità dei partecipanti e la verifica di non essere soggetti ai divieti di partecipazione, sia di propria iniziativa che su richiesta della Direzione Generale DGOJ.

Allo stesso modo, il modello di dati del sistema di monitoraggio delle informazioni corrispondente ai record delle operazioni di gioco viene adattato al fine di introdurre un nuovo stato del giocatore – persona deceduta – per adattarlo alle suddette modifiche.

Motivazioni per il provvedimento

Sono state rilevate una serie di modifiche che migliorerebbero la procedura di verifica dell’identità dei partecipanti, migliorando così il quadro normativo e chiarendo alcuni obblighi per le operazioni di gioco d’azzardo. Pertanto, si propone di modificare la Risoluzione del 12 ottobre 2012, con l’obiettivo di aggiornare le procedure relative all’identificazione dei partecipanti ai giochi e al controllo dei divieti soggettivi di partecipazione stabilendo un controllo dei divieti di accesso al gioco delle persone decedute, lo snellimento di alcune comunicazioni tra gli operatori del gioco d’azzardo e la direzione generale per la regolamentazione del gioco d’azzardo e la soppressione di alcune relazioni mensili relative al numero totale di consultazioni.

In relazione a questa modifica, si propone di modificare la Risoluzione del 6 ottobre 2014, che approva il modello dati del sistema di monitoraggio delle informazioni corrispondenti ai record delle operazioni di gioco, al fine di introdurre un nuovo stato nel modello di dati che rifletta lo stato del giocatore che è stato notificato come deceduto.

Articolo precedenteFasano (BR), maxi vincita in un’agenzia Sun Bet: scommettitore porta a casa oltre 7mila euro con una giocata di appena 1 euro
Articolo successivoLoterie Romande lancia spot pubblicitari per contrastare il gioco d’azzardo eccessivo