Prosegue la collaborazione tra iZilove Foundation – l’ente benefico di Snaitech – e Fondazione Francesca Rava. Tre diverse iniziative, legate a tre diversi SDGs, pensate per le Case-famiglia di Milano, Roma e Firenze

«Un bambino alla volta, dalla strada alla laurea»: con queste poche parole il fondatore di Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus Padre William Wasson è stato in grado di riassumere l’obiettivo della Fondazione NPH, costruire un futuro migliore per i bambini accolti nelle case supportate da NPH e per i bambini e ragazzi nel nostro Paese. Una bussola che guida da sempre la Fondazione Rava e che da ormai più di 10 anni rappresenta il terreno comune su cui è nata la partnership con iZilove Foundation, ente benefico di Snaitech.  

In tutti questi anni di collaborazione, l’aiuto e supporto ai bambini in difficoltà è infatti sempre stato il comune denominatore che lega le numerose iniziative sviluppate.  

Anche quest’anno le due realtà hanno unito le forze con il progetto “Bambini in Goal”, il cui naming vuole richiamare l’importanza degli SDGs (Sustainable Dvelopment Goals), i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile previsti dall’Agenda 2030 sottoscritta dai Paesi membri delle Nazioni Unite.  

La nostra partnership con Fondazione Francesca Rava ci ha permesso, in tutti questi anni, di dare il nostro sostegno a centinaia di ragazzi e bambini in difficoltà, generando così un impatto positivo anche sulle comunità di riferimento delle Case-famiglia supportate dalla Fondazioneha dichiarato Fabio Schiavolin, CEO di Snaitech -. Siamo particolarmente felici di poter triplicare il nostro supporto quest’anno attraverso Bambini in Goal, un progetto unico con una triplice anima che condividiamo e che si integra perfettamente con la nostra attività di CSR, finalizzata a contribuire al raggiungimento degli SDGs”.   

Bambini in Goal racchiude tre diverse iniziative – legate a tre specifici SDGs – pensate per le tre diverse sedi delle Case-famiglia supportate dalla Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus: Milano, Roma e Firenze.  

  • Bambini in Goal – Life on Land (SDG 15): All’interno della comunità Buon Pastore di Milano proseguirà anche nel 2022 il progetto «Isole fiorite» inaugurato nel 2021, grazie al quale i ragazzi hanno potuto partecipare a laboratori di ortoterapia e realizzare un piccolo orto in vasi. I ragazzi partecipanti al progetto si sono dimostrati entusiasti, per questa la Fondazione Francesca Rava, insieme ad iZilove Foundation, ha scelto di ingrandire l’orto dando quindi continuità all’iniziativa.  

Il progetto in questione va a contribuire al raggiungimento dell’SDG 15, Life On Land, che consiste nel “Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre”.  

Durante l’allestimento e la piantagione delle piante, i bambini «giocheranno» con la terra (esperienza sensoriale), per poi procedere con l’orto-terapista della Fondazione, alla realizzazione dell’aiuola con lo svaso e la disposizione delle essenze scelte. 

  • Bambini in Goal – Education (SDG 4): presso la Casa-famiglia «Casa Betania» di Roma, iZilove Foundation supporterà l’iniziativa Education, ideata da Fondazione Francesca Rava per dare l’opportunità ai bambini e ragazzi accolti di andare in visita ai musei, mostre, assistere a spettacoli teatrali e tanto altro. Il progetto nasce da un presupposto fondamentale: la prima prevenzione nei confronti dell’abbandono scolastico è l’educazione alla “bellezza”, che è in grado di generare esperienze che estendono il potenziale emozionale, cognitivo e comportamentale degli individui e delle comunità. L’iniziativa Education – che contribuisce all’SDG 4 “Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti” – consisterà nella realizzazione di 8 «uscite» culturali all’interno della città/provincia di Roma. 
  • Bambini in Goal – Gender equality (SDG 5): la terza e ultima iniziativa prevista dal progetto Bambini in Goal si rivolge ai ragazzi della Casa-famiglia “Chicco di Grano” di Firenze. La Fondazione Francesca Rava insieme ad iZilove Foundation darà infatti la possibilità ai bambini accolti dalla casa Chicco di Grano di partecipare a delle lezioni di teatro, il cui filo conduttore sarà l’empowerment femminile e l’uguaglianza di genere. Attraverso il teatro è possibile educare gli alunni alla comunicazione, alla conoscenza di sé, del proprio corpo e di conseguenza contribuire all’SDG 5: “Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze”. 
Articolo precedenteCalcio, Gravina (FIGC): “Pretendiamo fondo per rilancio infrastrutture da realizzare con i ricavi delle scommesse. Qualcosa si sta muovendo”
Articolo successivoIppodromo Cesena, sabato le corse per i Trofei Croce Rossa Italiana e Gentlemen 4 Life