EBITDA pari a 248,0 milioni di euro (+41%) e marginalità in crescita al 36,3%. Utile netto pari a 121,1 milioni di euro

L’assemblea dei soci di Sisal S.p.A. (“Sisal” o la “Società”) ha approvato i dati economico-finanziari relativi al 31 dicembre 2021.

La Società ha chiuso l’esercizio 2021 con ricavi in crescita a 683,8* milioni di euro, in netto miglioramento (+30,6%) rispetto ai 523,8 milioni di euro realizzati al 31 dicembre 2021.

La performance positiva dei ricavi riflette la crescita di gaming e betting online: il Gruppo conferma la propria forte leadership sul mercato nazionale, in termini di quota di mercato e posizionamento del proprio brand, con 247,8 milioni di euro di ricavi nell’esercizio 2021, in sensibile aumento (+61,1%) rispetto ai 153,8 milioni di euro dell’esercizio 2020. Un incremento importante che premia il percorso di innovazione digitale intrapreso da Sisal, fondato su soluzioni tecnologiche proprietarie e sull’innovazione di prodotto.

L’impegno e gli investimenti di Sisal per sviluppare la propria strategia di internazionalizzazione in Marocco, Turchia e Spagna hanno determinato un aumento del +177,5% dei ricavi del segmento internazionale che passano da 40,3 milioni al 31 dicembre 2020 a 111,9 milioni di euro nel corrispondente periodo del 2021. Particolarmente significativi i risultati delle attività in Turchia, avviate a partire da agosto 2020 e che nel solo 2021 hanno portato ricavi pari a 102,7 milioni di euro.

Solida performance anche per il segmento Retail che ha fatto registrare ricavi per 324,1 milioni di euro al 31 dicembre 2021 e che ha mostrato una marcata ripresa soprattutto nella seconda parte dell’anno, grazie alla progressiva riapertura – dopo la chiusura nei primi 5 mesi del 2021 per le restrizioni dovute alla pandemia  – dell’intera rete di punti vendita che oggi per Sisal, complessivamente, consiste in oltre 36mila esercizi sul territorio nazionale e oltre 10mila punti vendita a livello internazionale.

La strategia di crescita di Sisal, fondata sui tre driver di sostenibilità, innovazione digitale e internazionalizzazione ha portato a un sensibile aumento della marginalità del Gruppo. L’EBITDA al 31 dicembre 2021 risulta pari a 248,0 milioni di euro, in crescita del 41% rispetto ai 176,3 milioni di euro al 31 dicembre 2020, mentre l’EBITDA Margin si è posizionato al 36,3% rispetto al 33,7% del 2020.

L’Utile netto del Gruppo è stato pari a +121,1 milioni di euro, in forte crescita rispetto all’esercizio 2020.

La Posizione Finanziaria Netta (PFN) al 31 dicembre 2021 è pari a 148,2 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 202,3 milioni di euro al 31 dicembre 2020.

“I risultati presentati e approvati confermano che è stato un anno di fondamentale importanza per la storia e la crescita di Sisal ed evidenziano la solidità finanziaria dell’Azienda oltre che l’efficacia della strategia intrapresa”, ha commentato Francesco Durante (nella foto), CEO di Sisal. “Il mio ringraziamento va a tutta la nostra squadra: le importanti performance che registriamo in particolare sul segmento online e nell’ internazionale sono un ulteriore incentivo a proseguire sul percorso di sviluppo in Italia e all’estero”.

*Including revenues from Mooney (1,5 €m in 2021), separately classified as Discontinued operations within the Statutory Financial Statement, according to IFRS 5

Articolo precedenteContratto nazionale di lavoro, UNI e Federippodromi: “Invitati sindacati a tavolo di concertazione”
Articolo successivoCamera, Def 2022: parere favorevole in Commissione Finanze, nel testo anche il riordino del settore giochi