Nei primi sei mesi del 2022 sono stati 1.141 gli attacchi cyber gravi, ovvero con un impatto sistemico in diversi aspetti della società, della politica, dell’economia e della geopolitica: nel dettaglio, si è registrata una crescita dell’8,4% rispetto al primo semestre 2021, per una media complessiva di 190 attacchi al mese, con un picco di 225 attacchi a marzo 2022, il valore più alto mai verificato.
I dati sono stati illustrati oggi nell’ambito della presentazione dell’edizione di fine anno del Rapporto Clusit 20221 a cura di Clusit – Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica. Nelle pagine del Rapporto, i ricercatori raccolgono e analizzano i dati relativi agli incidenti informatici su scala globale degli ultimi 12 mesi, proponendo un confronto critico con gli anni precedenti, al fine di fornire una fotografia dei rischi attuali e futuri su cui sviluppare threat modeling, studio e gestione del rischio cyber e impostazione di una strategia di difesa a livello aziendale ed istituzionale.

L’attività di contrasto alle infiltrazioni della criminalità nel mondo sportivo, vede impegnata l’associazione , ravvisando l’esigenza di potenziare le investigazioni Panoramica sull’evoluzione del cyber crime in Italia e nel mondo sul fenomeno delle scommesse illecite on line, al fine di garantire la correttezza dello svolgimento delle manifestazioni sportive, ha esteso a tutti i Compartimenti dislocati sul territorio nazionale, i compiti di monitoraggio della rete, con particolare riguardo ai siti e agli spazi web (blog, gruppi social e siti di settore) dediti ai giochi e alle scommesse on line, anche attraverso una sempre più stretta interazione con la Procura Federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio e l’Agenzia delle Dogane e Monopoli.

A seguito del quotidiano monitoraggio attivo degli spazi web, la Sezione Operativa social network del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni ha individuato 30 siti di raccolta di scommesse on line, sprovvisti della necessaria concessione di A.D.M., tutti riconducibili a società registrate in Paesi esteri, che sono stati oscurati.

Articolo precedenteADM, Canicattì (AG): centro scommesse autorizzato effettuava giocate illegali, elevate sanzioni per 130.000 euro
Articolo successivoSlot, Tar Lazio su regolamento Roma: “Le distanze minime valgono anche in caso di subingresso”