Uno degli obiettivi del Gambling Act (Wok) è prevenire nei Paesi bassi le partite truccate legate al gioco d’azzardo presso i fornitori autorizzati di scommesse sportive. La Gaming Authority non ha alcun obbligo legale nel rilevare le partite truccate, ma controlla se i fornitori autorizzati stanno facendo abbastanza per prevenire le partite truccate.

All’interno della Gaming Authority è stata istituita la Sports Betting Intelligence Unit (SBIU), un punto di segnalazione per i segnali di possibili partite truccate nei giochi d’azzardo. Nel periodo dal 1° ottobre 2021 al 18 dicembre 2022 è stata effettuata un’analisi delle segnalazioni effettuate.

Analisi delle tendenze di matchfixing

Uno degli obiettivi del Gambling Act (Wok) è quello di combattere le partite truccate legate al gioco d’azzardo tra i fornitori di scommesse sportive autorizzati. L’Autorità per il gioco d’azzardo non ha il compito di individuare le partite truccate, ma controlla se i fornitori autorizzati fanno abbastanza per prevenire le partite truccate. All’interno dell’Autorità per i Giochi è stata istituita la Sports Betting Intelligence Unit (SBIU), una linea diretta per i segnali di possibili partite truccate nel gioco d’azzardo.

I fornitori di scommesse sportive devono informare la SBIU di qualsiasi fatto o circostanza che indichi una partita truccata. Tali fatti o circostanze non devono essere riconducibili a singoli individui perché i fornitori hanno un dovere di riservatezza ai sensi della legge sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo (Wwft). Le informazioni rintracciabili devono essere comunicate all’Unità di Informazione Finanziaria (FIU-Nederland) ai sensi del Wwft.

In questa analisi delle tendenze, la SBIU fornisce una panoramica delle segnalazioni di possibile matchfixing ricevute nel periodo compreso tra il 1° ottobre 2021 e il 18 dicembre 2022.

Numero di fornitori di scommesse sportive
Attualmente esistono 11 fornitori di scommesse sportive online. 9 sono stati attivati tra ottobre 2021 e marzo 2022. Gli ultimi due sono stati attivati a luglio e novembre 2022.

Un totale di 5 fornitori ha segnalato alla SBIU possibili partite truccate.

Numero di segnalazioni da parte dei fornitori su possibili partite truccate
La SBIU ha ricevuto un totale di 40 segnalazioni di possibili partite truccate. L’83% di queste segnalazioni è stato ricevuto nel periodo aprile-giugno 2022.

Si possono distinguere due categorie:

  1. Ci sono 12 segnalazioni che riguardano schemi di scommesse insoliti.
  2. Ci sono 28 segnalazioni che riguardano scommesse da parte di persone coinvolte in quella partita e/o competizione.

Queste due categorie sono discusse in dettaglio di seguito.

Schema di scommessa insolito
I 12 rapporti provengono da tutti e 5 i fornitori. Tutti i casi riguardano partite straniere. Gli sport segnalati sono calcio (8), tennis (2), tennis da tavolo (1) e snooker (1).

Persone coinvolte in una partita e/o in una competizione
Le 28 segnalazioni provengono da 2 dei 5 fornitori citati. Queste relazioni, ad eccezione di una, riguardano i Paesi Bassi.
campionato di calcio. Le persone coinvolte giocano in Eredivisie (6), Prima Divisione (19) e Seconda Divisione (2). Alcuni scommettono sulle partite a cui partecipano anche loro stessi, altri solo su quelle del loro campionato. Esistono anche combinazioni in cui si scommette sia sulla propria partita che sul campionato. Nella maggior parte dei casi, si tratta di puntate basse o di scommesse combinate. Scommettere sulla propria partita e/o sul proprio campionato è un segnale di possibili partite truccate, ma non deve necessariamente trattarsi di partite truccate.

Notifiche di follow-up
Poiché la SBIU non riceve alcuna informazione rintracciabile, non sa chi sia la persona interessata. Le informazioni personali vengono trasmesse alla FIU dei Paesi Bassi, che analizza se ci sono motivi sufficienti per dichiarare la transazione sospetta. Se una transazione viene dichiarata sospetta, viene condivisa con il dipartimento investigativo. In consultazione con l’OM, si può decidere di condividere queste informazioni con l’associazione sportiva. Se non ci sono motivi sufficienti per dichiarare una transazione sospetta, la segnalazione rimane una transazione insolita.

Altri segnali
Oltre alle segnalazioni dei fornitori, la Ksa riceve anche altri segnali su possibili partite truccate. La Ksa ha valutato quattro segnali relativi alla fornitura di scommesse vietate. Due società di scommesse sono state denunciate per aver offerto scommesse sul numero di cartellini gialli. Secondo il Wok, questo è vietato perché tali scommesse sono suscettibili di partite truccate. Gli altri due segnali non riguardavano scommesse vietate. Inoltre, la SBIU ha ricevuto un’altra segnalazione da un fornitore straniero autorizzato in merito a uno schema di scommesse insolito su una partita di calcio olandese. Questo non rientra nella supervisione della SBIU. Infine, la SBIU ha ricevuto il segnale che i fornitori non erano affiliati a un partenariato internazionale. Questo è richiesto dalla legge. Dopo le indagini, il segnale si è rivelato ingiustificato.

Conclusione
La SBIU non può ancora valutare il rischio di partite truccate legate al gioco d’azzardo tra i fornitori autorizzati. Bisogna tenere conto del fatto che il mercato del gioco d’azzardo online è aperto solo da più di un anno e quindi non esiste materiale comparativo per interpretare, ad esempio, i numeri. Inoltre, è possibile che si verifichino partite truccate non legate al gioco d’azzardo o che si verifichino partite truccate legate al gioco d’azzardo presso fornitori non autorizzati e/o stranieri. Non è quindi ancora possibile trarre conclusioni definitive sul rischio di partite truccate legate al gioco d’azzardo. La SBIU continua a monitorare i segnali.

Articolo precedenteCircolare Lazio, Baldazzi Styl Art propone “Timer Voice” come soluzione per riaccendere le slot (video)
Articolo successivoGioco online, TonyBet multata di £ 442.750 dalla Gambling Commission del Regno Unito