MGA

La Malta Gaming Authority (MGA/Autorità) pubblica la sua relazione annuale e i rendiconti finanziari sottoposti a revisione per l’esercizio finanziario terminato il 31 dicembre 2021. Il rapporto fornisce una panoramica dei risultati dell’Autorità durante l’anno in esame e delinea le prestazioni dell’industria del gioco maltese nel 2021, insieme a una prospettiva a medio termine per il futuro. Questo è anche seguito da un rapporto dettagliato che spiega le statistiche chiave per i settori del gioco terrestre e online.

Attività di vigilanza

  • Sono stati condotti 54 audit di conformità in loco e sono state effettuate 230 revisioni desktop, pari a una copertura del 65,5% della base dei licenziatari nel 2021, accompagnate da ulteriori esami di conformità AML/CFT effettuati dalla FIAU o dall’MGA per suo conto.A seguito delle informazioni emerse da audit di conformità, riesami di conformità e indagini formali, l’Autorità ha emesso 64 avvisi e annullato sette (7) licenze. Inoltre, l’MGA ha emesso un totale di 31 sanzioni amministrative e tre (3) conciliazioni regolamentari, con una sanzione pecuniaria collettiva complessiva di € 176.016.
  • Altri 10 concessionari sono stati oggetto di provvedimenti esecutivi da parte della FIAU, che vanno dai richiami scritti alle sanzioni amministrative, sulla base delle violazioni riscontrate durante gli accertamenti svolti negli anni precedenti, anche dal MGA. In totale questi ammontavano a poco più di € 863.000.
  • 13 persone fisiche e società sono state ritenute non all’altezza degli standard di correttezza dell’Autorità dal Comitato Fit & Proper, principalmente sulla base della mitigazione dei rischi di riciclaggio o finanziamento del terrorismo. Altre tre (3) domande sono state respinte dal Consiglio di Sorveglianza.
  • Sono stati effettuati oltre 1.150 controlli di probità penale su individui, azionisti e titolari effettivi finali, persone chiave e altri dipendenti e società del settore del gioco terrestre e online.
  • L’Autorità ha proseguito nel suo impegno a supervisionare i suoi licenziatari di gioco online e ha condotto 91 interviste con potenziali MLRO e persone chiave che svolgono la funzione AML/CFT per determinare la conoscenza e l’idoneità di ciascun candidato.
  • Il Comitato per la comunicazione commerciale della MGA ha emesso un totale di 21 lettere di violazione, di cui 13 operatori sono risultati in violazione del Regolamento sulle comunicazioni commerciali, (S.L. 583.09).
  • Nei suoi sforzi per proteggere i giocatori e incoraggiare il gioco responsabile, l’Autorità ha assistito un totale di 6.170 giocatori che hanno richiesto assistenza, coprendo la maggior parte dei casi ricevuti nel corso del 2021 e lo spill-over dal 2020.
  • L’MGA ha inoltre indagato su 79 casi di siti web con riferimenti ingannevoli all’Autorità e pubblicato sul proprio sito un totale di 61 avvisi con l’obiettivo di evitare che il pubblico sia vittima di tali truffe. Inoltre, sono stati condotti altri 26 controlli sul sito web del gioco responsabile.
  • È stata intrapresa una valutazione del rischio settoriale sul riciclaggio di denaro e sul finanziamento dei rischi legati al terrorismo che interessano i settori del gioco terrestre e online a Malta.

Miglioramenti in efficienza ed efficacia

  • Con l’obiettivo di ridurre ogni inutile burocrazia a carico dei suoi licenziatari, l’Autorità ha riesaminato la procedura di richiesta della licenza di gioco e ha lanciato il Portafoglio personale.
  • Sono stati apportati miglioramenti al modo in cui le questioni di non conformità vengono notificate al relativo licenziatario e al modo in cui gli operatori sono indirizzati a rettificare la propria posizione.
  • L’MGA ha pubblicato emendamenti alla “Guida all’uso di accordi tecnologici innovativi e all’accettazione di risorse finanziarie virtuali e token virtuali attraverso l’implementazione di un ambiente sandbox”.
  • Sono state pubblicate le modifiche all’articolo 22 della direttiva sulla protezione dei giocatori (direttiva 2 del 2018), accompagnate da un documento programmatico sulla “modifica della percentuale minima di ritorno al giocatore”. Tali emendamenti mirano a semplificare la percentuale minima di ritorno al giocatore applicabile ai licenziatari in tutti i settori.
  • Sono state pubblicate una serie di modifiche alla Direttiva sulle autorizzazioni al gioco e sulla conformità (Direttiva 3 del 2018), inclusa l’estensione dell’applicabilità degli obblighi di segnalazione delle scommesse sospette ai licenziatari B2B, nonché modifiche più ampie alle funzioni chiave. Quest’ultima è stata accompagnata dall’introduzione della Politica dei criteri di ammissibilità delle funzioni chiave che delinea i requisiti che i soggetti che ricoprono le diverse funzioni chiave devono soddisfare per svolgere in modo soddisfacente tali compiti, vitali per gli esiti normativi applicabili.
  • È stata avviata una consultazione pubblica sull’Applicabilità delle Linee Guida dei Fornitori di Servizi di Audit di Sistema e di Conformità all’Audit Finanziaria con l’obiettivo di comunicare e perfezionare la proposta avanzata in relazione alle Linee Guida riviste e al fine di favorire una maggiore comprensione della proposta stessa.
  • L’Autorità ha istituito un team dedicato alla trasformazione aziendale, incaricato di assistere ciascuna delle direzioni dell’MGA nel rivalutare e migliorare continuamente i processi, aumentare l’efficienza e ridurre gli oneri amministrativi per l’MGA e l’industria allo stesso modo e per concentrare le risorse dove queste forniscono veramente valore aggiunto.

Cooperazione nazionale e internazionale

  • È stato introdotto un nuovo processo di allerta per quanto riguarda la condivisione di conoscenze su eventi sospetti che vengono segnalati con l’intero settore senza rivelare la fonte dell’informazione. Dalla sua introduzione, durante l’ultimo trimestre del 2021, sono stati inviati al settore un totale di 72 avvisi, il che ha portato a un totale di 20 nuove segnalazioni di scommesse sospette ricevute tramite il meccanismo di segnalazione delle scommesse sospette dopo che tali avvisi sono stati corrisposti.
  • Un totale di 131 richieste di informazioni specificamente relative alla manipolazione di competizioni sportive o violazioni delle regole sportive sono state presentate da forze dell’ordine, organi di governo dello sport, unità di integrità e altri organismi di regolamentazione. A seguito di tali richieste, i dati sono stati scambiati in 41 casi. Inoltre, sono state ricevute un totale di 329 segnalazioni di scommesse sospette da licenziatari e altre parti interessate.
  • Durante il periodo in esame, l’Autorità ha partecipato direttamente a 20 diverse indagini in tutto il mondo relative alla manipolazione di competizioni sportive o alla violazione delle regole sportive, nonché un partecipante indiretto a 29 di tali indagini.
  • L’Autorità ha ricevuto un totale di 89 richieste di cooperazione internazionale da altre autorità di regolamentazione e ha inviato 75 di tali richieste, la maggior parte delle quali si riferiva a richieste di controlli dei precedenti nell’ambito di un processo di autorizzazione.
  • Sono state emesse in totale 125 lettere di buona reputazione che hanno fornito un feedback sulla buona reputazione normativa dei nostri operatori autorizzati alle autorità competenti che hanno richiesto tali informazioni.
  • Una strategia per gli affari internazionali è stata concepita come una delle misure volte a rafforzare la credibilità internazionale di Malta, a promuovere relazioni di collaborazione con le parti interessate mirate e a mitigare i rischi che l’industria del gioco a Malta sta affrontando.
  • In collaborazione con il Malta Institute of Accountants sono stati pubblicati due avvisi tecnici di rilascio, “Audit 02/21 Gaming Tax Payable and Levy on Gaming Devices” e “Audit 02/21 – Player Funds and Jackpot Funds”.
  • Attraverso una collaborazione congiunta tra l’Autorità, la FIAU e la MFSA, è stato pubblicato un documento che fornisce una panoramica dei risultati chiave delle valutazioni dei rischi aziendali effettuate dai soggetti in base ai loro obblighi ai sensi del PMLFTR e delle procedure di attuazione della FIAU.
  • È stato organizzato un seminario di due giorni in collaborazione con Bank of Valletta, durante il quale sono stati discussi vari aspetti dei meccanismi di controllo in qualità di Regolatore.

Nel pubblicare questo rapporto il CEO della Malta Gaming Authority, Carl Brincat, ha dichiarato: “Come organizzazione, oltre a continuare a garantire il raggiungimento dei nostri obiettivi quotidiani, abbiamo utilizzato il 2021 per iniziare a gettare le basi per i miglioramenti che vedremo nei mesi e gli anni a venire. Per noi è una priorità passare a processi più snelli ed efficienti, rimuovere la burocrazia non necessaria che introduce oneri per il settore senza fornire valore aggiunto e diventare più efficaci nel raggiungere le nostre priorità normative”.

Per scaricare il report integrale clicca qui.

Articolo precedenteADM, il direttore generale Minenna ha incontrato il presidente della Regione Calabria
Articolo successivoAttrazioni. Massimiliano Freddi è il nuovo vice-presidente di IAAPA